21/09/2021 | di Antonio Galloni
VINOUS | “From Chianti Classico and Beyond – 2018 & 2019”

96/100 | IL CARBONAIONE 2018 IGT Alta Valle della Greve
“Il Carbonaione è una delle edizioni più eleganti di questo vino di punta che io ricordo di aver assaggiato. Il Carbonaione è di solito un vino ricco e ampolloso, ma il 2018 è elegante, grazioso e straordinariamente raffinato. Il frutto è stato raccolto una settimana dopo il previsto a causa di un’emergenza familiare. Ne risulta un Carbonaione esotico, accattivante ma per nulla pesante. Non vedo l’ora di vedere come invecchia”

95/100 | CAPOGATTO 2018 IGT Alta Valle della Greve
“Il Capogatto 2018 è un blend di Merlot, Petit Verdot, Cabernet Sauvignon e Cabernet Franc. Frutti rossi come l’inchiostro, moka, spezie e fiori di campo sfrecciano fuori dal bicchiere. Profondo e potente nel bicchiere, il 2018 possiede una profondità e una complessità sorprendenti. Il 2018 è un po’ compatto oggi, ma questo non dovrebbe essere un problema tra qualche anno”

95/100 | PIANTONAIA 2018 IGT Alta Valle della Greve
“Il Piantonaia 2018, 100% Merlot, è profondo, carnoso e super espressivo. Frutta scura come l’inchiostro, spezie, liquirizia e moka si fondono insieme nel bicchiere. Il 2018 è profondo, carnoso e meravigliosamente espressivo dall’inizio alla fine”

93/100 | CHIARA AURORA 2019 IGT Alta Valle della Greve
“(Chiara) Aurora presenta un’intera gamma di aromi di Trebbiano e Malvasia sposati con la profondità dello Chardonnay, che lo rende un bianco super distintivo e accattivante. Profondo, potente e sapido, con belle note in testa della Malvasia sul finale, Chiara Aurora è un bianco molto bello ed espressivo di Poggio Scalette”

92/100 | POGGIO SCALETTE 2019 DOCG Chianti Classico
“Il Chianti Classico 2019 è di classe, elegante e raffinato. Note floreali e speziate sollevano un nucleo di frutta blu/violacea. Il 2019 offre un mix accattivante di frutta scura di Greve, struttura di peso medio e profondità. Il Classico è vinificato come l’ammiraglio Carbonaione, ma affinato in cemento. Il 2019 è fantastico”

31/10/2021 | di Bruce Sanderson
Wine Spectator | Vol. 46, No. 9

89/100 | POGGIO SCALETTE 2019 DOCG Chianti Classico
“Questo rosso lussureggiante vanta aromi di ciliegia, lampone, terra e tabacco, con una fitta matrice di tannini a supporto e lunghezza moderata. Bevi ora fino al 2025”

6/09/2021 | di Touring Club Italiano
VINIBUONI D’ITALIA 2022

 IL CARBONAIONE 2018 IGT Alta Valle della Greve
  POGGIO SCALETTE 2019 DOCG Chianti Classico

30/09/2021 | di Bruce Sanderson
Wine Spectator

94/100 | PIANTONAIA 2018 IGT Alta Valle della Greve
“Aromi e sapori maturi di prugna, amarena, terra argillosa, eucalipto e ferro sono allineati con una consistenza morbida e una struttura ben integrata. Intenso ma raffinato, con un lungo retrogusto di frutta, terra e ferro. Merlot. Migliore dal 2023 al 2040”

93/100 | CAPOGATTO 2018 IGT Alta Valle della Greve
“Questo rosso è affascinante e armonico, con amarena fresca e frutta di mora, acidità brillante e tannini leggeri. Accenti di erbe selvatiche e ferro aggiungono bei dettagli. Merlot, Petit Verdot, Cabernet Sauvignon e Cabernet Franc. Bevi ora fino al 2028”

92/100 | IL CARBONAIONE 2018 IGT Alta Valle della Greve
“Uno stile maturo, caratterizzato da vaniglia e rovere nuovo tostato, che aggiunge profondità ai suoi sapori di amarena, mora e terra. Di costruzione solida, ha bisogno di tempo per assorbire i tannini polverosi. Sangiovese. Migliore dal 2023 al 2035”

23/07/2021 | di James Suckling
JamesSuckling.com

97/100 | IL CARBONAIONE 2018 IGT Alta Valle della Greve
“Profumi intensi di frutta blu, lavanda e violetta. Anche un po’ di sandalo. Corposo con tannini decisi e setosi e una bella frutta. Veramente filante e raffinato con una ottima lunghezza. Bevibile adesso, ma qualche anno di affinamento in bottiglia lo renderanno ancora più bello. Da provare dopo il 2023”

95/100 | CAPOGATTO 2018 IGT Alta Valle della Greve
“Un rosso con more, olive nere e sentori di erbe aromatiche. È di medio corpo con tannini molto decisi e gommosi che ti accompagnano fino alla fine. Al palato è ben strutturato e persistente. Da provare dopo il 2023 e oltre”

93/100 | PIANTONAIA 2018 IGT Alta Valle della Greve
“Aromi di oliva nera, corteccia e frutta blu seguono un corpo pieno con tannini rotondi ma decisi. Acidità brillante e un leggero tocco balsamico al retrogusto. Merlot. Bevi o attendi”

93/100 | POGGIO SCALETTE 2019 DOCG Chianti Classico
“Un rosso cremoso e raffinato con aromi e sapori di mora e corteccia. Di medio corpo con tannini rotondi molto levigati. Luminoso e vivido. Tipico per la denominazione. Bevi o attendi”

17/06/2021 | di Walter Speller
JancisRobinson.com

CHIANTI CLASSICO IN 2021 – Part 1” di W. Speller & J. Robinson

17+/20 | POGGIO SCALETTE 2019 DOCG Chianti Classico
Greve in Chianti. Sangiovese 100% affinato per 10 mesi in vasche di cemento.
Rosso cremisi medio. Ciliegia rossa e rabarbaro, con sentori minerali e tocco speziato di rovere. Calmo nel dispiegare pura ciliegia fruttata piccante, con tannini finemente macinati. Si chiude nel finale, ma arieggiarlo (decanter) potrebbe velocizzare le cose. 13% ma sembra più voluminoso”.

24/03/2021 | di Michaela Morris (in Vancouver)
DECANTER

91/100 | POGGIO SCALETTE 2019 DOCG Chianti Classico
“In alta quota i venti raggiungono Ruffoli, i vigneti terrazzati di Poggio Scalette siedono su terreni sabbiosi e sassosi. La siccità è qui un problema, ma l’enologo Jurij Fiore ha definito il 2019 “meraviglioso” poiché i temporali estivi hanno portato l’acqua tanto attesa e necessaria. Al naso è delizioso, dominato dal ribes e mirtillo rosso, tè alla menta, dragoncello e terracotta calda. Di peso medio e sorprendentemente delicato nella struttura, anche se non inconsistente, c’è una lucentezza nel nucleo carico di lamponi con un irresistibile polverosità ai bordi. Fa schioccare le labbra e strofinare la bocca. Da bere 2021 – 2026″.

01/07/2021 | di Kerin O’Keefe
WINE ENTHUSIAST | ADVANCE BUYING GUIDE

90/100 | IL CARBONAIONE 2018 IGT Alta Valle della Greve
“Insieme a un soffio di mentolo, aromi di prugna matura e spezie da rovere al naso. Riflettendo il bouquet, il palato è avvolgente e corposo, offre carnosa amarena, cocco, liquirizia e chicchi di caffè mentre i tannini solidi e granulosi lasciano un finale deciso e secco”.

90/100 | CAPOGATTO 2018 IGT Alta Valle della Greve
“Un blend di Merlot, Petit Verdot, Cabernet Franc e Cabernet Sauvignon con aromi che suggeriscono bacche dalla buccia nera, moka e un soffio di grafite. Il palato in avanti ricorda il ribes nero maturo, il caffè espresso e la liquirizia, insieme a tannini levigati”.

90/100 | PIANTONAIA 2018 IGT Alta Valle della Greve
“Aromi di rovere tostato, terra lavorata, fiori blu e mirtillo formano il naso. Al palato è densamente concentrato e avvolgente, tannini a grana fine accompagnati da prugna secca, estratto di mora, liquirizia e note candite prima di un finale di chicchi di caffè tostato”.

16-20/05/2021 | di Marcus Hofshuster
WEIN.PLUS

92/100 | CAPOGATTO 2018 IGT Alta Valle della Greve
“Profumo deciso, fresco e abbastanza profondo di ribes nero e ciliegie con sentori floreali e di cedro, erbe, peperoncino e un pizzico di liquirizia. Teso, succoso, aspro, frutta abbastanza fresca, presente, tannino fine e sfumature speziate ed erbacee, persistente, ancora giovane e sottosviluppato, sentori di nocciola aspra, chiaramente minerale, tracce di cedro, ha lucentezza e freschezza, molto buono, deciso con finale succosa e finitura finemente speziata al palato. Ha ancora bisogno di maturare”.

90/100 | IL CARBONAIONE 2018 IGT Alta Valle della Greve
“Profumo relativamente aspro, leggermente carnoso e vegetale essiccato con frutti di bosco maturi, prevalentemente scuri e ciliegie con un accenno di catrame in sottofondo. Frutta matura, piuttosto succosa, in parte conservata, evidenti note erbacee secche, un accenno di tabacco e legno di nocciola con sentori di cioccolato amaro e un accenno di moka, caldo e persistente al palato, molto fondente, alcol evidente ma integrato, guadagna il succo all’aria, molto buono, abbastanza compatto con finire al torrone e un po’ di cioccolato al latte”.

86/100 | POGGIO SCALETTE 2019 DOCG Chianti Classico
“Profumo netto, abbastanza fresco e levigato con frutti di bosco misti e ciliegie con sfumature floreali appassite. Aromi aspri e giovanili di frutta, nocciola e leggermente cioccolatosa, tannino friabile e sabbioso, buona persistenza, ancora leggermente attenuato al palato, sfumature erbacee e floreali essiccate, un po’ di spezie amarognole, un po’ mordente, da buono a molto buono, finale aspro”.

30/04/2021 | di Monica Larner
eRobertParker.com | THE WINE ADVOCATE

“ITALY, CHIANTI CLASSICO: DISCOVERIES FROM GREVE IN CHIANTI”
Issue #254 of End of April 2021

93/100 | CAPOGATTO 2017 IGT Alta Valle della Greve
“Enologist Vittorio Fiore is the face behind Podere Poggio Scalette. The 2017 Capogatto is a hot vintage blend of Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Merlot and Petit Verdot. This wine comes roaring out of the glass with thick layers of black fruit and lots of pretty intensity. The aromas are front-loaded in the 2017 to be sure, and wine follows through with a less formal, mid-weight impact to the palate”.

92/100 | IL CARBONAIONE 2017 IGT Alta Valle della Greve
“Ecco un bel Sangiovese da servire con un antipasto di paté di funghi selvatici spalmato su fette di pane integrale appena sfornato. Il Carbonaione 2017 di Poggio Scalette è un vino ricco e afoso da un’annata calda. La frutta nel 2017 è scura e matura, ma ancora più importante, l’annata offre una maggiore concentrazione e fibra strutturale a causa della mancanza di pioggia e umidità per la maggior parte dell’estate. Questo vino mostra un sacco di frutta ricca e concentrata nel suo nucleo, con tocchi più leggeri di terracotta cotta, spezie tostate e minerale di ferro. Potresti essere sorpreso da un tono floreale di viola e lavanda secca che si apre alla chiusura”.

91/100 | POGGIO SCALETTE 2018 DOCG CHIANTI CLASSICO
“Il Chianti Classico 2018 Poggio Scalette è una classica espressione della sottozona di Greve in Chianti della denominazione, con un tocco di rovo selvatico che entra con le brezze che soffiano su queste colline boscose. Questo bel vino si apre a mirtilli e more dolci con un po’ di rosa, terra e pietrisco. Questo è un Chianti Classico lineare e stretto che viene offerto ad un ottimo prezzo”.

14/02/2021 | di Simon Staffler & Othmar Kierm
FALSTAFF | TROPHY TOSKANA CENTRALE

Il Sangiovese è il vitigno leader in Toscana e dalla “rivoluzione del vino” negli anni ’80 sappiamo che anche il Cabernet & Co. crescono bene qui

96/100 | IL CARBONAIONE 2018 IGT Alta Valle della Greve
“Granato scuro con una punta di viola. Nobile al naso con una fine nota speziata, legni pregiati, ricca di mora e ribes nero, delicato ribes scuro, minimamente balsamica. Si apre robusto, con frutti di bosco scuri e chiari, pieni di tensione e multistrato, si diffonde benissimo sulla lingua, a lungo”.

95/100 | PIANTONAIA 2018 IGT Alta Valle della Greve
“Granato scuro, quasi impenetrabile. Media espressione al naso, leggera menta, mora e frutti di bosco. Denso al palato e con un sacco di pressione, mostra molta tensione, sostanzioso e vivace, primo approccio di grande armonia, ha ancora una lunga vita davanti a sé”.

93/100 | CAPOGATTO 2018 IGT Alta Valle della Greve
“Granato scuro e profondo con riflessi violacei. Naso pieno, compatto e denso di frutti di bosco, ribes nero, mora, un pizzico di sambuco e una nobile nota speziata. Denso, pieno, pieno al palato, si sviluppa in più strati e armoniosamente, con enfasi”.

I VINI DI VERONELLI GUIDA ORO 2021
di SEMINARIO LUIGI VERONELLI Editore

 93/100 | IL CARBONAIONE 2017 IGT Alta Valle della Greve
 92/100 | CAPOGATTO 2017 IGT Alta Valle della Greve
 92/100 | PIANTONAIA 2017 IGT Alta Valle della Greve
 89/100 | POGGIO SCALETTE 2018 DOCG Chianti Classico

BIBENDA 2021
di BIBENDA Editore

   2017 IL CARBONAIONE 2017 IGT Alta Valle della Greve

31/10/2020 | di Bruce Sanderson
WINE SPECTATOR

90/100 | PIANTONAIA 2017 IGT Alta Valle della Greve
“Profumi e sapori intensi di ciliegia, ribes, macchia toscana e ferro contraddistinguono questo rosso fluido. Ben strutturato ed equilibrato, con un finale deciso. Merlot. Da bere ora fino al 2024”.

88/100 | POGGIO SCALETTE 2018 DOCG Chianti Classico
“Paffuto e succoso, con aromi di ciliegia, fragola, fiori ed erbe selvatiche. Equilibrato e appetitoso, con un leggero rivestimento di tannini sul finale. Da bere ora fino al 2024”.

8/10/2020 | di Bruce Sanderson
WINE SPECTATOR

89/100 | CAPOGATTO 2017 IGT Alta Valle della Greve
“Di uno stile snello i cui sapori di ciliegia, mora, floreale, ferro e tabacco sono avvolti da tannini decisi e fermi. La qualità del frutto è eccellente, ma il finale secco è un po’ strano. Merlot, Petit Verdot, Cabernet Sauvignon e Cabernet Franc. Meglio dal 2021 al 2029”

18/09/2020 | di Antonio Galloni
VINOUS | “Chianti Classico: More Than Meets The Eye “

93+/100 | IL CARBONAIONE 2016 IGT Alta Valle della Greve
“Il Carbonaione 2017 è un vino molto bello ed espressivo. È anche abbastanza maturo e in avanti, nonostante la sua struttura di peso medio. Userei queste qualità a loro vantaggio, poiché è probabile che il 2017 maturi più velocemente rispetto alle altre annate recenti, ed è allora che Il Carbonaione sboccia davvero. Tabacco da pipa dolce, cuoio, menta, selvaggina e liquirizia sono alcune delle note che si intrecciano nel finale”.

93/100 | CAPOGATTO 2017 IGT Alta Valle della Greve
“Il Capogatto è il blend di Poggio Scalette, Merlot, Petit Verdot, Cabernet Franc e Cabernet Sauvignon. Il 2017 è luminoso, profumato e leggero. I lettori troveranno un vino che da Greve e dallo stile della casa con un profilo aromatico che la maggior parte dei lettori assocerebbe alle varietà bordolesi. Anche così, c’è molto da apprezzare. Il 2017 è un vino molto piacevole con contorni morbidi, acidi luminosi e fine equilibrio. In questa annata, il Capogatto è reso in uno stile più leggero rispetto alla norma”.

91/100 | PIANTONAIA 2017 IGT Alta Valle della Greve
“Il Piantonaia 2017, 100% Merlot, è un vino attraente con un sacco di fascino a breve e medio termine. Ciliegia scura super matura, prugna, caramelle dure e spezie sono le firme di un anno caldo e secco. Anche così, il 2017 mantiene un senso di struttura di peso medio e un equilibrio eccezionale. Ciò che non offre in complessità lo compensa con la sua pura bontà”.

89/100 | POGGIO SCALETTE 2018 DOCG Chianti Classico
“Il Chianti Classico 2018 è un vino molto carino, non complesso o super strutturato, ma una vera delizia da gustare. Frutto rosso brillante del Sangiovese e dolci note floreali sono davanti e al centro. Il tempo nel bicchiere esalta una gamma di note di cedro, cuoio e tabacco. Più che altro, il 2018 è un vino da gustare per la sua fruttata bontà”

03/08/2020 | TASTING NOTES

03/08/2020 | di Raffaele Vecchione
WINECRITIC.COM.COM | La Toscana dei record: Super Tuscan e Bolgheri

96/100 | IL CARBONAIONE 2017 IGT Alta Valle della Greve
“Vivace e fragrante il profilo sensoriale di questo rosso mordente nella matrice visiva e sensoriale. I sentori di prugne rosse ben si fondono alla violetta selvatica, al cedro ed il succo di arancia e descrivono il profilo principale di un top player dalle spalle larghe. Corpo medio-pieno, cremoso e setoso al palato mostra dei tannini polimerizzati di qualità importante ed un finale di media persistenza amabile sin da subito. Compatto e concentrato durante tutta la progressione. Bevi ora o invecchia”.

96/100 | PIANTONAIA 2017 IGT Alta Valle della Greve
“Pieno ed essenziale il Piantonaia mostra nell’annata 2017 una dolcezza che non ti aspetti nel profilo floreale delicato di notevole bellezza. La lavanda incontra i fiori bianchi di magnolia, tiglio ed acacia per intrecciarsi in modo gentile alla qualità del succo di pompelmo e della buccia di lime. Corpo medio-pieno, amabile e disteso sin da subito fa della bellezza la sua arma migliore. Mostra dei tannini soffici poco estratti, dolci di natura e si conclude con un finale di media persistenza dalla piacevolissima bevibilità. Bevi ora”.

94/100 | CAPOGATTO 2017 IGT Alta Valle della Greve
“Brillante nella matrice sensoriale mostra note di ciliegie, prugne rosse, erba tagliata, timo e citronella. Bello il sottofondo gentile che racconta di petali di rosa e buccia di mandarino. Corpo medio-pieno, tannini morbidi ed avvolgenti ed un finale leggermente erbaceo nella progressione laterale. Meglio dal 2021”.

92/100 | POGGIO SCALETTE 2018 DOCG Chianti Classico
“Aroma croccante con frutti vivi ed intensi di lamponi e mirtilli. Delizioso il sottofondo agrumato. Corpo medio, tannini soffici e poco estratti e finale fruttato e molto piacevole. Bevi ora. Serio”.

28/07/2020 | di James Suckling
JAMESSUCKLING.COM | Weekly Tasting Report (Jul 26-Aug 1, 2020): Australia, Chile, France, Italy, Slovenia

95/100 | IL CARBONAIONE 2017 IGT Alta Valle della Greve
“Un rosso cremoso, dai tannini maturi con cioccolato, frutti di bosco, leggera vaniglia, cappuccino ed un solido nucleo di frutta e tannini levigati. È corposo e ben realizzato. Meglio dopo il 2022, quando tutto si riunirà”.

94/100 | CAPOGATTO 2017 IGT Alta Valle della Greve
“Un rosso con energia e concentrazione con carattere di bacche secche per questa annata matura ed asciutta, cedro e sentori di foglia di agrumi. È corposo, ma leggermente austero, che gli conferisce carattere e tensione. Tannini solidi. Dagli un po’ di tempo per ammorbidire. Meglio dopo il 2022”.

93/100 | PIANTONAIA 2017 IGT Alta Valle della Greve
“Un rosso con attenzione e precisione a tannini meravigliosamente maturi, puliti. È medio-corposo con sentori di ciliegia secca, fragola e frutti di bosco. Equilibrato e ben realizzato per questa annata calda e asciutta. Merlot. Bevibile ora, ma meglio nel 2022”.

90/100 | POGGIO SCALETTE 2018 DOCG Chianti Classico
“Un Chianti Classico morbido e con morbidi sentori di frutti di bosco e leggero carattere di cedro. Una scorza di agrumi. È di medio corpo con buona frutta e un finale fresco. Bevi adesso”.

28/07/2020 | di Michaela Morris (assaggi a Vancouver, 24/06/2020)
DECANTER | Alternative al Chianti Classico: i migliori vini IGT della Toscana

Il Chianti Classico offre molto di più dei vini imbottigliati con il famoso DOCG. Di seguito, Michaela Morris dà un’occhiata ad alcuni dei migliori vini della regione etichettati come IGT …

92/100 | IL CARBONAIONE 2017 IGT Alta Valle della Greve
“Di proprietà del rinomato enologo Vittorio Fiore, che nel 1991 acquistò questa proprietà abbandonata. Il Carbonaione è il più antico vigneto della tenuta con viti di 90 anni, piantate su una ripida collina a terrazze a Ruffoli. Amarena, lavanda e violetta sono infuse con sentori di catrame. Carico di frutta ma in purezza, con una nota succosa di agrumi e tannini vellutati. Finiture con spezie dolci e vaniglia. Da bere, 2021-2031”

24/06/2020 | di Bruce Sanderson
WINE SPECTATOR | INSIDER “HOT WINES”

95/100 | 2017 IL CARBONAIONE 2017 IGT Alta Valle della Greve
“Una seducente gamma di aromi di mora, amarena e violetta introducono a questo morbido ed elegante rosso. Emergono elementi speziati, minerali e di tabacco, insieme a tannini fermi e raffinati, ma tutto ruota attorno al frutto puro. Mostra una straordinaria armonia e lunghezza. Sangiovese”

14/02/2020 | di Simon Staffler & Othmar Kierm
FALSTAFF
| TASTING TOSCANA CENTRALE
TOSCANA DA AMARE!

Questa volta, durante la nostra degustazione, sono stati messi alla prova oltre 400 vini provenienti dalle zone centrali della Toscana. La Toscana Centrale, principalmente l’area del Chianti Classico tra Firenze e Siena, si estende anche oltre i vini Super Tuscan

94/100 | IL CARBONAIONE 2017 IGT Alta Valle della Greve
“Rosso rubino scintillante. Naso molto intenso, aperto con note di pesca sciroppata, poi molta ciliegia scura e un po’ di cannella. Compatto e con molta frutta liscia, maglia fine, tannini ben integrati, con molto cannella”.

94/100 | PIANTONAIA 2017 IGT Alta Valle della Greve
“Rubino scintillante e illuminante. Si apre con note di fumo e pietra bagnata, poi mora e un po’ di lampone. Al palato note speziate, come chiodi di garofano, tannini robusti e avvolgenti, finale salato”.

92/100 | CAPOGATTO 2017 IGT Alta Valle della Greve
“Rosso rubino brillante. Naso speziato di ciliegie in salamoia, liquirizia, chiodi di garofano e petali di rosa essiccati. Quindi al palato molto succoso con frutti precisi, salati, anche minerali, si estende a lungo, ancora giovane, buon futuro!”.

13/02/2020 | di Marco Bonanni
ACQUABUONA.IT | “L’INTERVISTA”

Ne Le interviste possibili: Vittorio Fiore. Di amore e dedizione, Marco Bonanni ci racconta “Vittorio Fiore. Un rinnovatore dell’enologia italiana e non solo. Un personaggio che ha, con il buon senso e con lungimiranza, stravolto il concetto e le tecniche del fare il vino fino ad allora in uso, contribuendo a proiettare il mondo enoico italiano nel gotha del panorama internazionale

RICHIARI 2016 IGT Alta Valle della Greve bianco
“Corpo e anima. Radicato nella terra da cui riporta alla superfice sensoriale eleganti note di legni antichi. Mi immergo negli infiniti spazi dove incontro le migliori tonalità mature dei frutti bianchi e gialli. Il paesaggio aromatico si fonda su nitidi dettagli che ingentiliscono un carattere sostanzialmente toscano. Senza dubbio lo specchio di questa meravigliosa terra”.

POGGIO SCALETTE 2017 DOCG Chianti Classico
“La sua beva mi ricorda un celebre dipinto di Monet , “Déjeuner sur l’herbe“. È il sentimento di comunione con la natura e il tutto. Respiro pace e mi sento a casa”.

CAPOGATTO 2017 IGT Alta Valle della Greve
“Ricercatezza ed equilibrio. Vino raffinato, elegante e strutturato. Sapienza di chi ha vissuto tante esperienze e le ha fatte proprie. Nessun fuori registro. Un vino che ti fa viaggiar di qua e di là dalle Alpi”.

IL CARBONAIONE 2016 IGT Alta Valle della Greve
“Un condottiero, un capitano di ventura. È impavido, completamente centrato sulla sua natura. Figlio e custode delle colline del Chianti a cui devi dare del lei. Possanza, materia, concretezza. Ti accompagna a conoscere quello che ancora forse non sai: “se tratti bene la natura lei ti ripaga così, ogni giorno”.

PIANTONAIA 2015 IGT Alta Valle della Greve
“Un condottiero, un capitano di ventura. È impavido, completamente centrato sulla sua natura. Figlio e custode delle colline del Chianti a cui devi dare del lei. Possanza, materia, concretezza. Ti accompagna a conoscere quello che ancora forse non sai: “se tratti bene la natura lei ti ripaga così, ogni giorno”.

I VINI DI LUIGI VERONELLI GUIDA ORO 2020
di SEMINARIO LUIGI VERONELLI Editore | Pag. 708-709

94/100 | IL CARBONAIONE 2016 IGT Alta Valle della Greve
94/100 | CAPOGATTO 2016 IGT Alta Valle della Greve
93/100 | PIANTONAIA 2016 IGT Alta Valle della Greve
90/100 | POGGIO SCALETTE 2017 DOCG Chianti Classico

Scopri tutti i nostri riconoscimenti

X